FIMMG ME inform@ - (Assistenza primaria)
Progetto Sperimentale Condiviso all’interno dei P.D.T. per l’applicazione del decreto assessoriale 1224/14 dal titolo “ Appropriatezza del percorso diagnostico in radiologia e Medicina nucleare”
Venerdì, 7 Novembre 2014


Premessa

I decreti dell’Assessore regionale della salute della Regione Siciliana del 17 dicembre 2013 e del 14 aprile 2014 hanno regolato le modalità di erogazione delle prestazioni ambulatoriali di medicina nucleare, tomografia assiale computerizzata e risonanza magnetica nucleare da parte delle strutture pubbliche e private della Regione Siciliana, stabilendo:

“Articolo 1: Prima dell’erogazione delle prestazioni di radioterapia, medicina nucleare, TAC con e senza mezzo di contrasto e RMN con e senza mezzo di contrasto lo specialista della branca corrispondente ha l’obbligo di valutare il quadro clinico del paziente con riguardo agli eventuali rischi ed alle eventuali controindicazioni per il paziente e di verificare l’appropriatezza della prestazione……..

Atteso che

1. il D.Lgs 187 ed il documento della Società Scientifica di Radiologia Medica dal titolo “L’Atto Medico Radiologico” (ultima revisione 2013) prevedono che la valutazione clinico-anamnestica e laboratoristica, nonché la giustificazione dell’esame e la redazione del consenso informato sono compiti specifici del Medico Radiologo il quale ha tra gli altri, l’obbligo di indicare metodiche diagnostiche differenti che non comportino irradiazione dei pazienti quando indicate;

2. La valutazione dell’appropriatezza è richiesta dal Decreto Assessoriale del 17.12.2013 ai fini del miglioramento della qualità diagnostica delle prestazioni sanitarie offerte, della migliore gestione delle liste d’attesa ed in ultimo è indirizzata a limitare lo spreco di risore sanitarie per reindirizzarle su settori che ne abbiano effettiva necessità

3. Che qualsiasi richiesta con modulistica prestampata e non concordata con i rappresentanti dei medici di famiglia che viene data agli assistiti costituisce una violazione di norme vigenti, un abuso nei confronti dei pazienti e violazione del codice deontologico da parte dei medici radiologi che, se al corrente, consentono la consegna dei moduli prestampati.

4. Che la valutazione dell’appropriatezza non può prescindere dalla collaborazione e dallo scambio di informazioni cliniche tra il medico curante ed il radiologo al fine di personalizzare il percorso diagnostico anche sul paziente oltre che sulla patologia

Al fine di migliorare la qualità delle prestazioni erogate, gestire la sicurezza dei pazienti e degli operatori, identificando un percorso comune nel rispetto di quanto sopra e delle rispettive competenze sanitarie, la FIMMG-Metis, il presidente del gruppo regionale SIRM Sicilia ed il segretario Regionale SNR, concordano e condividono il seguente progetto “Progetto Sperimentale Condiviso all’interno dei P.D.T. per l’applicazione del decreto assessoriale 1224/14.

Il progetto consta di alcuni step fondamentali per la riuscita del percorso:

1) Nella prima fase il medico curante propone la metodica radiologica idonea a definire il quesito clinico

2) Il cittadino effettua la prenotazione presso il CUP aziendale / SovraCUP.

3) Il CUP e SovraCUP provvedono ad informare il paziente sulla struttura presso la quale potrà effettuare la prestazione e sulle modalità per il reperimento della modulistica (allegati A e B), sia sul web che, in alternativa, presso la struttura erogante.

4) L’allegato A va compilato dal paziente in collaborazione col medico curante. Egli contatterà il centro che erogherà la prestazione con debito anticipo e comunque non oltre una settimana prima della data di prenotazione per conoscere le prescrizioni farmacologico/comportamentali da rispettare per effettuare l’esame.

5) Gli esami di laboratorio, essenziali per l’effettuazione di esami che prevedano la somministrazione di mezzo di contrasto organo iodato(TC) e a base di gadolinio (RM), sono azotemia e creatinina e saranno accettati purché effettuati entro i 30 giorni antecedenti l’esame.

6) Consultata tutta la documentazione descritta lo Specialista Radiologo valuterà l’appropriatezza della prestazione ai sensi del decreto regionale 17 dicembre 2013 e se riterrà appropriata la prestazione richiesta provvederà ad ottenere il consenso informato dal paziente

Il progetto è stato presentato agli organi di stampa di concerto con i Direttori di Azienda, i Direttori U.O.C. di Radiologia i Referenti Società Scientifica Radiologia, il Direttore IRCCS Bonino-Pulejo e i rappresentanti FIMMG-METIS in data 31/10/2014. In calce a questa pagina è possibile scaricare gli allegati al Progetto (All. 1 e All. 2)
Links & allegati
Documento Adobe Acrobat (PDF)ALL. 1: Allegato E modificato per la radiologia
Documento Adobe Acrobat (PDF)ALL. 2: Informativa per il Paziente Con accesso tramite CUP
Avvertenza
I documenti sono qui riprodotti solo a scopo informativo e non se ne assicura la rispondenza al testo della stampa ufficiale, a cui solo è dato valore giuridico. Non si risponde, pertanto, di errori, inesattezze ed incongruenze dei testi qui riportati, nè di differenze rispetto al testo ufficiale, in ogni caso dovuti a possibili errori di trasposizione.
Condividi sui Social Network
Stampa la pagina Segnala ad un amico News letta 163 volte
Dal 01/10/2006:
In linea:
 Cod. Fisc.  
Password  
Registrati Accedi
Non ricordi la password?
Per la consultazione degli allegati e dei documenti PDF è necessaria l'installazione di Adobe Acrobat Reader :
FIMMG Messina - Via Centonze, 182 - 98124 Messina - Tel. e fax: 0902931419 - messina@fimmg.org